Bollicine da nord a sud: dalla degustazione di spumanti italiani molte curiosità e qualche vincitore

Aggiornato il: 17 nov 2020

Tra bollicine Metodo Classico, Martinotti/Charmat e Rifermentati in bottiglia, 24 produttori da tutta Italia hanno detto la loro in degustazione il 14 novembre, e il giudizio dei partecipanti ha decretato il vincitore... o i vincitori?


La degustazione che non s'era da fare, a cavallo tra zona gialla e arancione

Doveva durare due giorni, cioè tutto il weekend di sabato 14 e domenica 15 novembre, dalle 12 alle 17.30, così come era stato per le precedenti degustazioni (Vignaioli Etici e Pinot Nero d'Italia) che ci avevano accompagnato in queste settimane di semi-lockdown da zona gialla a Parma, in Emilia-Romagna. Ci eravamo preparati, eravamo carichi, tesi e ansiosi di poter cominciare a versare ingenti calici di bollicine a tutti, per rinfrescare gli animi.

Poi la notizia del passaggio a zona arancione a partire dalla mezzanotte di domenica, che ci avrebbe impedito di portare avanti la degustazione. Tetra accettazione, coscienza della situazione sanitaria italiana e con un peso etico da sostenere in quanto luogo sociale: stavamo per mollare e non farla proprio, la degustazione, nemmeno il sabato.

Poi, tra giovedì e venerdì sera, varie chiamate di prenotazione, e un messaggio sul nostro canale Instagram di una affezionata cliente, entusiasta di poter sentire una bollicina di un piccolo produttore di nicchia abruzzese da lei amato, che aveva scoperto essere presente in degustazione.

Ecco, non potevamo deludere nessuno, nemmeno noi stessi: le norme le stavamo seguendo, e fino alle 18 di sabato eravamo pienamente in regola, perciò la degustazione era da fare.

A tutti i costi.

Bollicine da tutta Italia, tra denominazioni famose e territori di nicchia

Per noi, in Ombre Rosse, il "bollismo" è una cosa seria. E per questo la nostra idea, il concetto di questa degustazione, era di mettere sul campo un gran numero di prodotti e produttori differenti, zone d'elezione ormai famose in tutte il mondo e territori di nicchia conosciuti solo da pochi estimatori. Unico denominatore comune: la presenza di bollicine, di anidride carbonica, in bottiglia.

Metodo Classico, Metodo Martinotti/Charmat, Metodo Ancestrale o della Rifermentazione in Bottiglia con tappo a corona: li abbiamo messi sullo stesso campo, tutti quanti.

Consci di creare scompiglio per questa scelta di mischiare territori e metodologie produttive, ci siamo imposti di sondare poi i gusti dei nostri degustatori, e di capire le loro (le vostre) effettive preferenze al tavolo - al di là dell'oggettività del metodo in sé.

D'altronde, ci piace creare scompiglio e smuovere pensieri e riflessioni, oltre che calici: perché il vino è anche cultura, è pensiero, è concetto, è rispetto, e soprattutto è la condivisione di tutti questi elementi attorno a un tavolo.

Frizzanti e Spumanti, una giornata all'insegna delle bolle

Con una così grande eterogeneità di vini diversi, il divertimento non poteva che essere assicurato: così tanto da dire su metodi, così tanto da spiegare su denominazioni, così tanti territori da raccontare.

Ecco di seguito il dettaglio dei produttori, dei vini e dei territori in degustazione:

  • Blanc De Morgex Et De La Salle Extra Brut X.T. 2016 - Cave Mont Blanc - Morgex (Ao), Valle D'aosta - Metodo Classico

  • Rosé Dosaggio Zero 2015 - Erpacrife - Castagnole Lanze (At), Piemonte - Metodo Classico

  • Alta Langa Extra Brut 2016 - Garbarino Roberto - Neviglie (Cn), Piemonte - Metodo Classico

  • Rosé Brut Nature Ae 2014 - La Chimera - Chiomonte (To), Piemonte - Metodo Classico

  • Franciacorta Brut Primum - La Valle - Rodengo Saiano (Bs), Lombardia - Metodo Classico

  • Oltrepò Pavese Pinot Nero Brut Pinot 64 - Calatroni - Montecalvo Versiggia (Pv), Lombardia - Metodo Classico

  • Franciacorta Dosaggio Zero Vintage 84 Mesi 2011 - Rizzini - Monticelli Brusati (Bs), Lombardia - Metodo Classico

  • Blanc De Sers Brut Nature 2018 - Casata Monfort - Lavis (Tn), Trentino Alto Adige - Metodo Classico

  • Rethium Frizzante Sui Lieviti 2018 - Castel Noarna - Noarna Di Nogaredo (Tn), Trentino Alto Adige - Rifermentato in bottiglia

  • Velato Frizzante Sui Lieviti - Furlani - Vigolo Vattaro (Tn), Trentino Alto Adige - Rifermentato in bottiglia

  • Talento Dosaggio Zero Vulcanite 2014 - Piffer - Lavis (Tn), Trentino Alto Adige - Metodo Classico

  • Trento Dosaggio Zero 3.Tre 2013 - Pelz - Cembra (Tn), Trentino Alto Adige - Metodo Classico

  • Nosiola Belle Frizzante Sui Lieviti 2018 - Francesco Poli - Santa Massenza (Tn), Trentino Alto Adige - Rifermentato in bottiglia

  • Naturalmentefrizzante Sui Lieviti - Casa Belfi - San Polo Di Piave (Tv), Veneto - Rifermentato in bottiglia

  • Extra Brut 2015 - Cortenera - Gambellara (Vi), Veneto - Metodo Classico

  • Ribolla Gialla Sui Lieviti 2018 - Draga - San Floriano Del Collio (Go), Friuli Venezia Giulia - Rifermentato in bottiglia

  • Smarazen Frizzante Sui Lieviti - Mariotti - Argenta (Fe), Emilia Romagna - Rifermentato in bottiglia

  • Brut Cuvée A 2019 - Mola - Porto Azzurro (Li) | Isola D’elba, Toscana - Metodo Martinotti/Charmat

  • !? Mai Sentito! Frizzante Sui Lieviti - La Staffa - Staffolo (An), Marche - Rifermentato in bottiglia

  • Colli Aprutini Bianco Frizzante 2019 - Ausonia - Atri (Te), Abruzzo - Rifermentato in bottiglia

  • Dosaggio Zero La Matta Spumante Sui Lieviti 2019 - Casebianche - Torchiara (Sa), Campania - Rifermentato in bottiglia

  • Pas Dosé - D’araprì - San Severo (Fg), Puglia - Metodo Classico

  • Nerello Mascalese Brut 2018 - Murgo - Santa Venerina (Ct), Sicilia - Metodo Classico

  • Z Frizzante Sui Lieviti - Quartomoro - Arborea (Or), Sardegna - Rifermentato in bottiglia

La partecipazione e l'entusiasmo per questo ultimo giorno di degustazione (fino a...) si sono accompagnati a una bella carrellata di riscontri e risposte sui vini, sempre positive. Testimoniate anche da una corsa all'acquisto delle bottiglie in degustazione, a prezzo scontato del 10% per l'asporto durante la degustazione.

Una classifica e un vincitore? Sì, abbiamo provato anche a fare un ragionamento di questo tipo... Ma la verità è che le differenze tra i prodotti erano troppo grandi, e siamo contenti che riflessioni di questo tipo siano giunti, con grande gioia e approvazione, proprio dai nostri clienti - contenti di poter degustare così tante accezioni differenti di vino con le bolle in una volta sola.

Chi ha vinto quindi?

Le migliori bollicine d'Italia della giornata